Turismo Accessibile – Alunni a Ragusa diventano guide per Sordi

Gli alunni delle classi seconde dell’Istituto Comprensivo Vann’Antò di Ragusa, a conclusione del progetto di cittadinanza attiva, diventeranno per un giorno dei  giovani ciceroni che raccontano Ragusa. La manifestazione si è svolto ieri, 28 aprile.

Gli alunni, infatti, effettueranno dei percorsi didattici alla scoperta del centro storico delle due Ragusa attraverso cui, nel ruolo di vere e proprie guide, illustreranno le bellezze architettoniche che caratterizzano la nostra città.

La manifestazione si svolgerà dalle 10:30 alle 12:30 secondo gli itinerari differenziati a Ragusa Ibla e Ragusa superiore. Le finalità di questo progetto si estendono anche per uno scopo di socializzazione ed integrazione per i ragazzi affetti da sordità: sarà presente, infatti, la figura dell’interprete che tradurrà simultaneamente in Lis (lingua dei segni italiana) e così potranno accedere all’informazione ed alle conoscenze dei beni culturali che verranno presentati. Si tratta, dunque, di un progetto che rientra nel cosiddetto turismo accessibile e vuole essere unauspicio per il futuro e uno spunto di riflessione.

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. Silvia ha detto:

    Bellissimo evento!dovrebbe essere un evento da promuovere in altre città italiane anche.. purtroppo in molti casi sensibilità zero e purtroppo siamo sempre di più di fronte a casi di bullismo..

    • Io credo che il bullismo ci sia sempre stato e che oggi spesso ci tende ad etichettare come bullismo ogni cosa. In realtà il bullismo ha delle caratteristiche particolari perché sia definibile tale. I ragazzi a scuola hanno sempre litigato e si sono sempre presi in giro. Certo oggi alcune situazioni sono amplificate ma non perché sono aumentate, semplicemente perché se ne parla di più.

  2. Silvia Campana ha detto:

    Che bella iniziativa complimenti vivissimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *