Villa d’Este: una gita in autonomia

Villa d’Este: una gita in autonomia

22 Aprile 2017 0 Di Sofia Riccaboni

Complice il bel tempo, durante il week end di Pasqua, siamo andati a vedere come funziona Villa d’Este, a Tivoli. Come prima indicazione vi do quella di non farvi scoraggiare dalla coda. Purtroppo lo spazio per l’ingresso è poco, ma i disabili hanno precedenza, quindi senza scrupoli, chiedete di passare avanti. O, in alternativa, mandate il vostro accompagnatore avanti a prendere i biglietti. Ricordatevi che il disabile e il suo accompagnatore non pagano il biglietto. Anche gli studenti sono esonerati dal pagare il biglietto, così avete anche la buona scusa per portarvi i vostri pargoli.

Una volta dentro avrete a disposizione l’ascensore per scendere al primo piano, con altre sale espositive, e poi al piano terra, dove trovate il giardino. Dico “scendere” perché voi entrate al secondo piano, dalla piazza praticamente, che sta sopra. Il parcheggio non è proprio a portata di mano, e per tornarci avrete bisogno di un propulsore (Triride o simile) o di un buon spingitore, se non avete una sedia a motore.

Se volete potete farvi “scarrozzare” per tutti i giardini con una bellissima navetta. Una di quelle tipo golf car, quindi se non avete voglia di farvi spingere per poi tornare indietro (ricordatevi sempre che i giardini sono a terrazze in discesa collegate da discese a volte anche parecchio ripide), potete chiedere di farvi accompagnare da loro. Vi faranno vedere tutto il giardino, le fontane, il panorama dalla terrazza che guarda verso Roma. Se la giornata è bella, come capitato a noi, panorama magnifico anche se c’era un po’ di foschia in lontananza.

Potete restare dentro quanto volete, quindi godetevi la passeggiata senza fretta.
Per info ecco il sito di Villa d’Este e i contatti

Biglietteria e informazioni    0774 332920

Servizio disabili   0774 335850

Email: info@villadestetivoli.info

Se invece volete che vi organizziamo un viaggio più completo e con anche alloggio e ristorante, non esitate a contattarci viaggiaredisabili@gmail.com